Presentazione del Team Isonzo

Foto | Foto | Foto | Foto | Foto | Foto | Amatori
 

L’impatto scenico alla vista di centosessantatre atleti scendere dalle gradinate del cinema Kinemax e ricomporsi affinchè il numeroso pubblico potesse notare la riuscita del Progetto Ciclismo Isontino è stato più eloquente di ogni possibile parola.
Questa l’ultima esaltante scena della presentazione delle cinque società formanti il Team Isonzo, vale a dire l’ASD Ciclistica Pieris e il NCG Ronchi con la categoria Giovanissimi, l’ASD Ciclistica Pieris con gli esordienti, le donne esordienti ed allieve, il Pedale Ronchese con gli allievi, le neo costituite ASD Team Isonzo per la categoria Juniores e l’ASD Team Isonzo ­ Amatori per la categoria degli Amatori, con i relativi tecnici, direttori sportivi ed accompagnatori.
Sono state le parole del Presidente del Comitato Provinciale FCI Renato Bagolin in qualità di portavoce dei Presidenti delle Società aderenti al Progetto Ciclismo Isontino a rendere evidente lo scopo dell’unione dei sodalizi Isontini della quale è stata promotrice l’Associazione Ciclistica Pieris con Liviano Folla autentico Deus ex Machina: non l’esasperata ricerca del risultato, ma la crescita sportiva e morale dell’atleta da quando inforca la bicicletta fino a quando prende la patente per l’automobile, con la possibilità per ogni corridore di essere seguito in bicicletta dal genitore pure lui facente parte dello stesso Team, creando così un percorso ciclistico che copra l’arco di età dai sette fino ai settant’anni nel territorio Isontino.
A sottolineare l’importanza di questa sinergia d’intenti propria del Progetto Ciclismo Isontino ­ Team Isonzo, sono intervenuti l’Assessore Regionale Cultura e Sport Antonaz, l’Assessore Provinciale Cultura e Sport Migliorini, in rappresentanza dei sindaci del Mandamento il sindaco di Ronchi dei Legionari Furlan e per la Federazione Ciclistica Italiana il Vice Presidente del Comitato Regionale Ciotti.
Presenti in sala anche gli assessori dei Comuni di San Canzian d’Isonzo Malaroda, di Ronchi dei Legionari Soranzio e di Turriaco Ferfoglia.
Durante la presentazione sono stati riconosciuti ai fratelli Sbrissa, Cicli Eclipse, e al dottor Barducci, medico sociale del Team Isonzo, i meriti del loro lavoro mediante la consegna di una targa.
Una comune commozione è corsa lungo tutta la platea quando con una poesia i compagni di classe hanno ricordato Federico Carlet.

Enrico Bergamasco