La Ciclolonga a Turriaco 2006 >>>

Giornata di Educazione Stradale nel parco dell'Endesa >>>

L'AC Pieris - Team Isonzo a Turriaco al centro estivo
Giovedì 1° settembre l’Associazione Ciclistica Pieris - Team Isonzo ha accettato volentieri l’invito da parte degli organizzatori del Centro Estivo di Turriaco ad impostare una lezione sul corretto uso della bicicletta. Così Renato Bagolin, Adolfo Bergamasco, Orlando Dibert e Marcello Voltolina, con l’ausilio di tutto il materiale fornito dalla medesima associazione isontina consistente in birilli, asticelle, altalene oltre che a biciclette e caschi, insegnavano alla giovane platea il modo giusto di affrontare una curva, i tempi di frenata, la differenza tra i vari tipi di biciclette e come si smonta e si rimonta il mezzo ciclistico. Queste lezioni sono uno dei punti focali dell’attività extra agonistica dell’Associazione Ciclistica Pieris - Team Isonzo che trova sempre il tempo per recarsi là dove chiamata per spiegare l’importanza del ciclismo e più in generale dell’andare in bicicletta in un tempo in cui l’automobile è davvero sopravalutata e viene spesso usata anche per minimi spostamenti.
Foto 1 - Foto 2 - Foto 3 - Foto 4 - Foto 5 - Foto 6 - Foto 7 - Foto 8 - Foto 9 - Foto 10

Pedalata Ecologica a Fiumicello

Grande impegno extra agonistico per l'Associazione Ciclistica Pieris - Team Isonzo. Lunedì 30 maggio la società isontina ha affiancato la Polizia Municipale di Monfalcone nell'insegnamento di alcuni principi fondamentali riguardo l'uso della bicicletta ed è stata cura dell'AC Pieris la preparazione di 3 percorsi di gimkana per mettere alla prova tra birilli ed asticelle gli alunni delle scuole elementari di Monfalcone.
Ed è stato a conclusione di una serie di lezioni sull'uso corretto della bicicletta tenute presso la scuola Media U. Pellis di Fiumicello che sabato 4 giugno l'Associazione Ciclistica Pieris - Team Isonzo ha avuto il compito di organizzare un uscita in bicicletta per alunni, genitori e simpatizzanti che ha toccato i paesi di Fiumicello, San Lorenzo, Aquileia per poi fare ritorno a Fiumicello dopo un ristoro presso l'agriturismo Tarlao. A tutti gli alunni partecipanti la Federazione Ciclistica Italiana in persona del professor Silvain Perusini ha offerto una maglietta preparata per l'occasione.

Iniziatriva dell'AC Pieris a Fiumicello

E' iniziata da poco più d'una settimana un'interessane forma di collaborazione tra l'Associazione ciclistica Pieris - Team Isonzo e la scuola Media "Ugo Pellis" di Fiumicello nell'ambito del progetto "Educare al Benessere - Ciclismo & Scuola", il quale ha quale obiettivo principale quello di formare ed educare i ragazzi nel nome dello sport e del sano agonismo. Sotto la guida del professor Silvayn Perusini, addetto della Federazione ciclistica italiana, alcuni rappresentanti del sodalizio pierissino, vale a dire Alfredo Zaza D'Aulisio, Adolfo Bergamasco e Sandro Sandrin hanno così iniziato una serie di lezioni dedicate alle classi prime e seconde, proponendo, tra le altre cose, specifici esercizi per lo sviluppo delle capacità coordinative in bicicletta. Successivamente l'attenzione è stata focalizzata sul mezzo meccanico, spiegando ai ragazzi, attenti ed entusiasti di questa presenza nelle loro classi, le caratteristiche della bicicletta da corsa e le differenze tra i vari tipi di due ruote presenti sul mercato e nelle competizioni. A conclusione della giornata, sotto il controllo dei rappresentanti dell'Ac Pieris, veniva smontata e ricomposta dagli alunni una bicicletta da corsa portata dalla stessa società isontina. E è solo l'inizio, come si è detto, di una collaborazione che proseguirà sino alla fine dell'anno scolastico e che punta, non si può nascondere, a far nascere tra questi alunni una grande passione per il mondo del ciclismo

Randaccio Pedala edizione 2005 >>>

Attività 2004-2005: Progetto 'Educare al Benessere' nelle scuole di Grado

Con l’avvio dell’anno scolastico è cominciato l’impegno da parte dell’Associazione Ciclistica Pieris nel progetto “Educare al Benessere”. La Scuola Elementare Dante Alighieri di Grado ha contattato l’associazione isontina, la quale ha risposto con sollecitudine, pianificando un intervento con i docenti della Federazione Ciclistica Italiana Luca Plaino, Sylvain Perusini e Marianna Toniolo e fornendo l’assistenza tecnica con Renato Bagolin, Sabina Montanari, Alfredo Zaza D’Aulisio, Orlando Dibert, Marcello Voltolina, Adolfo Bergamasco oltre a tutto il necessario per l’insegnamento ad un corretto uso della bicicletta.
Volantino e programma >>>

Maggio 2004: Ciclismo e Scuola: una pedalata per le piste ciclabili di Monfalcone >>>

Aprile 2004: Nuove iniziative col l'Istituto Randaccio >>>



 

 









Progetto Ciclismo & Scuola

La Federazione Ciclistica Italiana ed il Ministero della Pubblica Istruzione nel 1998 hanno sottoscritto un accordo Interministeriale che prevede che le Società Ciclistiche di base che si occupano del settore giovanile possano presentare un programma didattico o meglio un progetto, alle scuole di loro interesse e competenza geografica per la promozione e la divulgazione della attività motoria tramite l'uso della bicicletta nelle scuole Elementari e Medie.
Fra le prime società in Regione la Ciclistica Pieris ha aderito al su indicato progetto grazie anche all'intervento del C.O.N.I. Provinciale di Gorizia che ha contribuito alla divulgazione ed in parte anche al finanziamento dei progetti delle varie Federazioni Sportive, meglio conosciuto come Progetto Giocosport.
Il progetto del Comitato Regionale della Federazione Ciclistica elaborato dalla Struttura Tecnica Regionale e dalla Commissione Scuola, meglio conosciuto come "EDUCARE AL BENESSERE" che consiste in una serie di lezioni teorico pratiche per la divulgazione e la promozione dell'uso della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico, rispettoso dell'ambiente e strumento di locomozione valido per le prime esperienze motorie e di educazione stradale, è stato presentato nei Circoli didattici di Pieris (scuola elementare di San Canzian-Pieris-Turriaco-) nel 1998, circolo didattico di Monfalcone (scuola elementare Duca d'Aosta) nel 1999, Circolo Didattico di Monfalcone e Grado nel 2002 (Scuola elementare Randaccio di Via Canaletto e Scuola elementare di Fossalon di Grado), con la effettuazione di una serie di lezioni in orario curriculare tramite l'intervento di Insegnanti Federali ISEF e Direttori Sportivi della Ciclistica Pieris.
Inoltre negli Istituti di Monfalcone e Fossalon sono stati costituiti Due Gruppi sportivi Scolastici come previsto dal succitato Accordo interministeriale, e che prevedono la effettuazione di lezioni da parte di Tecnici abilitati della Ciclistica Pieris,di attività motoria con l'uso della bicicletta in orario extrascolastico con cadenza settimanale.
Inoltre, la Ciclistica Pieris, Collabora con la scuola elementare di Turriaco nella gestione dei giochi studenteschi e col Comune di Turriaco nella gestione della attività motoria dei centri estivi.


Le attività svolte dall'ACPieris durante l'anno 2003:

Sabato 3 maggio l'istituto Comprensivo G. RANDACCIO di Monfalcone ha organizzato in collaborazione con l'Associazione Ciclistica Pieris una pedalata ecologica denominata "RANDACCIO PEDALA 2003" che si è sviluppata attraverso gli abitati di Staranzano, S. Canzian d'Isonzo, Turriaco, Cassegliano dove si percorso la sponda del fiume Isonzo attraversando l'omonimo Parco, che fa parte della Riserva Naturale Regionale fino a Pieris. A San Canzian d'Isonzo l'Associazione Ciclistica Pieris ha organizzato presso l'area dei "Brechi" dei giochi di abilità e a tempo con la bicicletta. Grande entusiasmo, specie tra gli adulti, ha suscitato l'attraversamento in bicicletta del Parco dell'Isonzo a Turriaco, perchè è stato possibile fondersi con la natura ed apprezzare cose che viste da dietro un finestrino di macchina non rendono come vissute su due ruote. Un enorme piacere hanno fatto agli organizzatori e all'Associazione Ciclistica Pieris i dati relativi alla partecipazione: oltre 400 persone tra bambini, genitori, insegnanti e quant'altri amino il connubio tra natura e pedale.

Sabato 17 maggio la scuola elementare di Turriaco, per i giochi studenteschi, organizzava delle prove di equilibrio e di abilità motorie con la bicicletta. L'Associazione Ciclistica Pieris nelle persone di Renato Bagolin, Giorgio Scarpa e Alfredo Zaza d'Aulisio gia' sabato 3 maggio si era resa disponibile per una lezione teorica su tutto ciò che riguarda la pratica del ciclismo giovanile, alla quale è seguita sabato 17, una lezione pratica con l'ausilio di materiale messo a disposizione dalla stessa Associazione Ciclistica Pieris e precisamente mezzi, caschetti, birilli e quant'altro potesse essere utile alla dimostrazione di "gimkana" tenuta per le classi 3^, 4^ e 5^ nel campo sportivo di Turiacco.

Sabato 24 maggio si sono disputate a Turriaco le fasi finali dei giochi facenti parte del progetto Sport e Salute, riservati agli alunni della terza, quarta e quinta della scuola elementare di Turriaco.
Si facevano dimostrazioni di sei discipline sportive tra cui anche il ciclismo. E' stata notevole fonte di orgoglio l'organizzazione da parte dell'Associazione Ciclistica Pieris di una prova di equilibrio e gimkana sul campo sportivo di Turriaco, con la fornitura di mezzi, baschetti, birilli e quant'altro potesse risultare utile alla buona riuscita della manifestazione.

Giovedì 29 maggio l'Associazione Ciclistica Pieris cooperava con il Team Bike Carso per la realizzazione di una gimkana effetuata a Monfalcone in Piazzetta Falcone Borsellino. La manifestazione coinvolgeva i giovani studenti della Scuola Elementare Duca d'Aosta che, con l'aiuto tecnico composto da birilli, altalena e barriere ad asticella offerto dall'A.C. Pieris, da sempre sensibile a queste iniziative, si cimentavano in una prova di abilità ed equilibrio.

Venerdì 30 maggio il Gruppo Sportivo Scolastico di Fossalon (Presidente del quale è Zaza d'Aulisio Alfredo, nostro direttore sportivo) con la fattiva collaborazione dell'Associazione Ciclistica Pieris mediante l'ausilio tecnico quale biciclette, birilli, altalene e con la partecipazione all'organizzazione di Bagolin Renato, Di Bert Orlando, Bergamasco Adolfo e Caciani Nillo, oltre che di Zaza d'Aulisio Alfredo, ha messo in scena per gli alunni della Scuola Elementare di Fossalon due gimkane con prove di abilità motorie per il progetto Ciclismo e Scuola proposto dalla Federazione Ciclistica Italiana.

Si concludeva venerdì 25 luglio, davanti a genitori e cariche comunali, la serie di cinque sedute che vedeva organizzatrice l'Associazione Ciclistica Pieris di manifestazioni correlate al centro estivo dell'Istituto Comprensivo G. Randaccio di Monfalcone. Si dimostrava l'uso corretto del mezzo ciclistico evidenziandone i vari componenti opportunamente smontati dal meccanico sociale Adolfo Bergamasco e si faceva compiere agli alunni delle prove di gimkana e abilita' motorie sotto l'attento controllo di Nillo Canciani, Renato Bagolin e Bergamasco Enrico, su un percorso disposto con birilli, asticelle, paletti ed altalena messi a disposizione dall'Associazione Ciclistica Pieris. Si è potuta notare l'attenzione prestata dagli alunni a tutto cio' che riguarda il mondo del pedale ed in particolare la competitivita' del gesto atletico seppur in una dimostrazione educativa. Un particolare ringraziamento va alla Cooperativa Sociale La Costiera, organizzatrice del centro estivo.




ANNO SCOLASTICO 2002-2003
OBIETTIVI
Affiliazione di 300 Gruppi Scolastici.
Identificazione e formazione di figure che possano promuovere il progetto sul territorio.
Creazione di iniziative mirate al coinvolgimento delle scuole nelle iniziative collegate al Giro d'Italia, al concorso progetto "Ciclismo in spazi sicuri"
Offerta di servizi finalizzati a favorire ed incrementare l'autonomia gestionale delle strutture periferiche coadiuvate da CC. PP. e CC.RR. operanti sul territorio

METODOLOGIE

300 GRUPPI SCOLASTICI

LA STRUTTURA OPERATIVA
Struttura centrale formata da 6 coordinatori d'area: 2 per l'area nord (1 per il nord-ovest ed 1 per il nord-est) - 2 per l'area centro - 2 per l'area sud.
Il coordinamento e la segreteria saranno a cura del Settore Relazione Esterne con sede a Milano.

CONVENZIONE TRA SCUOLA E CICLISMO SUL TERRITORIO
La convenzione è sancita attraverso l'affiliazione (modulo di adesione) alla F.C.I. (completamente gratuita per la scuola).
Per rendere più facile le procedure di adesione è stato preparato uno specifico modulo semplificato, al quale andrà allegato l'elenco degli alunni partecipanti alle attività. (vedere allegati 1 e 1/A)
Ai Comitati Regionali sarà dato un contributo (pari al costo dell'affiliazione) che servirà per rinnovare le affiliazioni delle scuole coinvolte nell'anno scolastico 2001-2002, ed in seguito l'integrazione per i nuovi GSS. Sarà inoltre inviato il contributo pari a € 258 destinato ai 300 GSS.

DISTRIBUZIONE SUL TERRITORIO DELLE SCUOLE PARTECIPANTI
Nelle regioni dove è stato raggiunto o superato il tetto massimo di scuole coinvolte, si procederà alla riconferma delle scuole già aderenti.
Nelle altre regioni, invece, si provvederà a raggiungere il numero di scuole mancanti (vedere allegato 2).

IL MATERIALE
L'adesione della scuola al progetto consente di ricevere un contributo pari € 258,00 destinati ai promotori delle iniziative proposte all'interno della scuola (dirigenti o tecnici di società ciclistiche, docenti e/o esperti incaricati dalle società, docenti della scuola, altri) ed un kit di materiali tecnico-didattici, in particolare:
Un manuale e audiovisivo per i docenti della scuola.
L'opuscolo sarà quello dello scorso anno, rivisto nella veste grafica e integrato con alcuni argomenti che vanno dall'educazione stradale, alla cura della bici ecc.; gli altri argomenti trattati saranno il ciclismo in spazi sicuri ed alcune note informative sulle leggi per i finanziamenti di progetti locali.
Il video in formato VHS realizzato dal Prof. Aprilini

- 10 caschi per ogni scuola aderente al progetto
- Materiale promozionale:
- 1 maglietta

LE COPERTURE ASSICURATIVE
L'affiliazione della scuola ha validità 12 mesi (gennaio - dicembre) e non prevede nessun aggravio economico per la scuola stessa.
Per attivare la copertura assicurativa dei ragazzi che partecipano alle iniziative proposte a scuola è sufficiente allegare al modulo di adesione l'elenco nominativo e spedire il tutto, alla SPORTASS (o altra compagnia assicurativa), secondo le modalità già previste lo scorso anno.
La copertura assicurativa dei partecipanti ha validità dall'inizio alla fine dell'anno scolastico.

I TESTIMONIAL (NAZIONALI E/O REGIONALI)
I testimonial saranno chiamati ad intervenire in occasione di manifestazioni o eventi particolari che verranno promossi sul territorio.
Sarà definito un calendario di interventi che veda il coinvolgimento dei testimonial nel corso di tutto l'anno scolastico.
E' opportuno definire, anche in accordo con i diretti interessati, un "canovaccio", adattato alle esigenze e alle possibilità operative di ciascun testimonial, e le modalità degli interventi; questo ci permetterà di avere un'uniformità di immagine su tutto il territorio nazionale, e di fornire una serie di indicazioni operative comuni a chi intende avvalersi della presenza dei testimonial.

LA COMUNICAZIONE
Sito internet federale.
Oltre che per gli aspetti promozionali dell'iniziativa il sito dovrebbe essere utilizzato per consentire una comunicazione in tempo reale tra la FCI e le scuole aderenti; sarebbe anche utile predisporre un sistema che possa mettere in contatto tra loro le diverse scuole e/o i coordinatori d'area e gli altri operatori sul territorio, come scaturito dal convegno di Salice Terme.

Il Mondo del Ciclismo.
Sarà dedicato un apposito spazio ad ogni eventuale iniziativa che venisse proposta da una o più scuole nel corso dell'anno scolastico.

Testate giornalistiche sportive nazionali.
In accordo con La Gazzetta dello Sport e gli organizzatori del Giro d'Italia, è in progetto una collaborazione atta a creare iniziative per la promozione di Ciclismo&Scuola pianificate nelle località interessate dalle sedi di tappa, con il coinvolgimento dei GG.SS. e relativi insegnati e/o operatori FCI.

FORMAZIONE TECNICI PER PROMOZIONE PROGETTO
Uno degli aspetti più importanti da tenere in considerazione per lo sviluppo del progetto è di disporre sul territorio di figure di riferimento per promuovere il progetto.

MODALITA' OPERATIVE
Per l'anno scolastico 2002-2003 sarà messo in calendario un 2° convegno, da organizzare tra la fine di aprile e l'inizio di maggio, al quale saranno invitati gli operatori coinvolti sul territorio nazionale nella realizzazione del progetto.
La selezione dei partecipanti sarà a cura di ciascun Coordinatore d'Area.
Nella scelta dei partecipanti è importante tenere in considerazione:
l'ambito operativo (possibilmente insegnanti di educazione fisica);
le capacità comunicative;
la conoscenza della realtà scolastica.
Il convegno come quello tenuto quest'anno sarà impostato in modo da fornire ai partecipanti tutte le conoscenze specifiche del progetto, nonché le modalità di approccio con la scuola (aspetti burocratici e comunicazionali) tramite le varie esperienze maturate dagli operatori stessi.

Considerato il carattere interdisciplinare degli interventi si ritiene prioritario organizzare a livello regionale e/o provinciale corsi di aggiornamento per docenti in collaborazione con il Centro Studi.

INIZIATIVE AGONISTICHE DEDICATE ALLE SCUOLE
Sarà effettuata una sorta di approfondimento della conoscenza delle scuole che hanno già aderito al progetto dello scorso anno, tramite un monitoraggio dei quasi 27.000 studenti raggiunti dall'iniziativa.

Identificazione delle province in cui i numeri di scuole aderenti al progetto sia sufficientemente elevato (almeno 10 scuole aderenti).

Proporre attività pratica per classi parallele con il coinvolgimento di alunni portatori di handicap, previo l'elaborazione un regolamento tecnico molto semplice e snello a discrezione dell'insegnante.

In quest'ambito si può prendere contatto con il CONI - MPCG, per trovare delle forme di collaborazione, per esempio inserendo tali manifestazioni, nell'alveo dei Giochi della Gioventù.