AC Pieris ­ Team Isonzo al Meeting Nazionale

VAI ALLE FOTO
Cartelloni, tamburi, parrucche e trucco bianco-rossi, fischietti, striscioni: tutto è stato organizzato in modo che la partecipazione al Meeting Nazionale a S. Croce sull’Arno si trasformi in una festa. Non tralasciando l’impegno prettamente agonistico i genitori, gli allenatori, i direttori sportivi, il direttivo dell’AC Pieris ­ Team Isonzo si sono impegnati per settimane nella preparazione della scenografia in modo tale che l’arrivo a S. Croce sull’Arno lasciasse il segno: un segno bianco-rosso. Ed è stata una divertente e allegra parata di colori, di rumori e di cori il giorno di presentazione dell’evento, ed una festa per tutti i nostri piccoli grandi eroi che sicuramente quando c’era da pedalare non si tiravano indietro, ma in un simile frangente erano i più scatenati assieme ai loro direttori sportivi Alfredo Zaza d’Aulisio e Massimo Zotti che reputano assieme al direttivo del sodalizio Isontino la partecipazione al Meeting Nazionale un impegno da onorare ma anche un premio per i ragazzini che settimanalmente portavano ai massimi livelli regionali i colori dell’AC Pieris, tanto da guadagnarsi il passaporto per S. Croce sull’Arno giungendo quarti al Meeting Regionale dietro alla Società vincitrice NCG Ronchi, così da evidenziare le prospettive rosee del Progetto Ciclismo Isontino ­ Team Isonzo.
E le soddisfazioni per il sodalizio isontino venivano soprattutto sabato dalle gare di Mountain Bike, che hanno visto Christian Moratti protagonista assoluto tra i G2 giungendo secondo al traguardo, Eleonora Zaza d’Aulisio splendida seconda e Davide Oppressore ottenere un ottimo ottavo posto tra i G3, mentre dalle prove su strada emergeva il 10° posto di Elia Pangos. Ma una nota di merito ed un abbraccio vanno a Pasquale Silvestri che, nonostante un polso ingessato e i dolori procurati dalla frattura, voleva assolutamente partecipare all’evento e, stoicamente, riusciva a vincere la sua gara più bella, portando a termine la prova dei G5.