Parolin e Cortellessa sul podio a Ceresetto

Le foto della giornata (cortesemente offerte da ciclismofriuli.it)

Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5
Foto 6
Foto 7
Foto 8
Foto 9
Foto 10





La squadra esordienti dell’Associazione Ciclistica Pieris ­ Team Isonzo è davvero affiatata. Quando vale il detto dumasiano “uno per tutti e tutti per uno” il risultato finale assume importanza secondaria, per cui l’impresa di tutti gli atleti del sodalizio isontino impegnati nel GP Latterie Friulane che si disputava a Ceresetto assume rilevanza assoluta pur non riuscendo a cogliere la vittoria finale.
Nella gara riservata al primo anno di categoria, il percorso impegnativo (4 giri con la salita del S. Margherita) e il clima autunnale facevano in modo che nessun tentativo di fuga andasse in porto, nonostante gli spunti di Vittor all’ultima salita e, non appena ripreso, di Zaza d’Aulisio e di Tomizza in vista dell’ultimo chilometro. Agli ultimi duecento metri era la coppia del Pieris ­ Team Isonzo Giuseppe Vittor e Emanuele Zaza d’Aulisio a rompere gli indugi lanciandosi in uno sprint troppo lungo, così i due pierissini venivano recuperati dal gruppo guidato da Andrea Comuzzi (Rivignano) che andava a cogliere l’ennesimo successo. Buon settimo posto per Daniele Millo (AC Pieris ­ Team Isonzo), mentre teneva la decima posizione Giuseppe Vittor.
La gara del secondo anno vedeva diversi tentativi di evasione tra cui quelli di Marcon (Fontanafredda), Pirioni (Manzanese) e De Cicco (Ceresetto) nel corso del primo giro e l’azione di Marco Parolin (Pieris ­ Team Isonzo) nella terza tornata, tutti però rintuzzati dal plotone. All’ultimo giro erano Davide Cortellessa e Nicholas Marsi (Pieris ­ Team Isonzo) a non darsi per vinti tentando di scongiurare l’arrivo a ranghi compatti, ma il gruppo non lasciava spazio. L’AC Pieris ­ Team Isonzo si organizzava per portare nelle posizioni migliori la coppia Cortellessa ­ Parolin. All’ultimo chilometro tentava l’azione da finisseur Del Negro del Ceresetto, ma l’ombra del plotone incombeva. Partivano insieme Marcon (Fontanafredda) e la coppia del Pieris ­ Team Isonzo Parolin ­ Cortellessa pronti ad affrontarsi in uno sprint mozzafiato. La supremazia del atleta pordenonese era però netta e per gli atleti isontini restava la convinzione di aver lottato per la vittoria fino all’ultimo metro con un principe delle volate.
Ora aspetta un fine settimana in trasferta per gli esordienti dell’AC Pieris ­ Team Isonzo che andranno in Slovenia a disputare giovedì 22 settembre una manifestazione organizzata dal gruppo ciclistico HIT Nova Gorica, mentre domenica 25 si divideranno per andare ad Asolo e a Vicenza.
Ordine d'arrivo:
1° anno:
1) Andrea Comuzzi (V.C. Rivignano Alphamed)
2) Sebastiano Amodio (A.C. Bujese Fanzutto Digas) st;
3) Emanuele Pestrin (V.C. Rivignano Alphamed) st;
4) Davide Cimolino (G.S. Pedale Flaibanese) st;
5) Jasmin Becirovic (Puris Kamen Croazia) st;
6) Tiziano Trevisan (V.C. Rivignano Alphamed) st;
7) Daniele Millo (A.C. Pieris Team Isonzo) st;
8) Diego Santarossa (S.C. Fontanafredda Ugs Grimel) st;
9) Valentino Mezzavilla (G.S. Pedale Flaibanese) st;
10) Giuseppe Vittor (A.C. Pieris Team Isonzo) st.
2° anno:
1) Fernand Marcon (S.C. Fontanafredda Ugs Grimel)
2) Marco Parolin (A.C. Pieris Team Isonzo) st;
3) Davide Cortellessa (A.C. Pieris Team Isonzo) st;
4) Arshad Trusgnach (V.C. Latisana Ottogalli) st;
5) Giacomo Pirioni (G.C.D. Pedale Manzanese) st;
6) Alberto Cassin (V.C. Rivignano Alphamed) st;
7) Nicola Cecchini (Libertas Ceresetto Pratic Danieli) st;
8) Michael Vidoni (G.S. Pedale Flaibanese) st;
9) Marin Andelini (Puris Kamen Croazia) st;
10) Stefano Trevisan (V.C. Latisana Ottogalli) st.
La manifestazione di minicross a Variano di Brasiliano per la categoria giovanissimi è stata rinviata per pioggia.