Weekend di vittorie per i giovanissimi dell’AC Pieris – Team Isonzo

Le foto di Lucinico:
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36

Le foto di Lucinico e Aurisina (di Marcello Voltolina)
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99


Donne esordienti ad Arco di Trento:
Foto della fuga a 3 (di I.Ursella)
Filmato dell'arrivo (di A.Vivan)

Sabato 10 settembre i giovanissimi dell’AC Pieris – Team Isonzo si cimentavano nel Trofeo Junior Bike che si disputava a Lucinico. La varietà di allenamenti proposti sul pistino di San Canzian d’Isonzo permette di passare agevolmente dalle manifestazioni su strada a quelle di mountain bike, facendo in modo che un ragazzino con un età compresa tra i sette e i dodici anni abbia la possibilità di confrontarsi su più tipi di terreno. E i risultati per l’Associazione isontina non sono mancati a cominciare dai più piccoli che nella categoria G1 hanno ottenuto una vittoria nella classifica femminile con Alessia Zavan, un terzo posto con il G2 Christian Moratti, un’altra vittoria tra i G3 con Eleonora Zaza d’Aulisio, seguita in sesta posizione da Davide Oppressore e da Enrico Voltolina giunto ottavo al traguardo. Soddisfazione per il neo tesserato Alberto Moimas che nella categoria G2 riusciva a piazzarsi in quinta posizione.

La squadra Giovanissimi del AC Pieris – Team Isonzo domenica 11 si divideva per andare a disputare il IV Memorial Milko Rupel che si correva la mattina ad Aurisina e per recarsi al pomeriggio a Buia dove la gara veniva sospesa per pioggia. Nella gara organizzata dal SK Devin, spicca la vittoria di Jan Petelin ottenuta nella batteria riservata alla categoria G3, che assieme ai piazzamenti ottenuti da Alessia Zavan, terza tra i G1, da Enrico Voltolina, Mattia Zotti e Alessandro Tirelli rispettivamente quarto, quinto e sesto nei G3, da Charly Petelin e Matteo Percoco rispettivamente quarto e decimo tra i G5, da Elia Pangos quarto tra i G6, portano gloria nell’ambiente dell’Associazione Ciclistica Pieris – Team Isonzo.

Ancora una trasferta per gli esordienti dell’AC Pieris – Team Isonzo, che domenica 11 si sono recati in terra veneta per disputare il GP Santa Lucia a Santa Lucia di Piave (TV). Le due batterie che contavano di un’ottantina di partenti ciascuna, affrontavano un percorso totalmente piatto da ripetere per più tornate. La gara del primo anno veniva scossa da tentativi di evasione degli atleti dell’AC Pieris – Team Isonzo, tutti senza fortuna. Nella volata finale un incidente meccanico metteva fuori gioco Daniele Millo (AC Pieris – Team Isonzo) posizionato alla ruota della coppia del Rivignano Comuzzi – Pestrin, i quali andavano ad occupare i primi due posti dell’ordine d’arrivo.

Per il secondo anno si è potuto assistere ai progressi di Davide Cortellessa (AC Pieris – Team Isonzo) che, reduce da uno strappo muscolare, ha trovato la forza prima di affrontare un tentativo di fuga nella seconda metà della gara, poi di ritrovarsi con i migliori nella volata conclusiva e di concludere al quinto posto del plotone. All’ultimo giro si decideva la corsa con l’attacco di due corridori, tra cui il ceresettese De Cicco il quale regolava in uno sprint ristretto il compagno di fuga.

Domenica 11 settembre le donne esordienti si sono cimentate ad Arco di Trento nel 3° trofeo casse rurali trentine. Alla partenza una novantina di atlete provenienti oltre che dal triveneto anche dall’ Emilia Romagna, Toscana e Lombardia. La competizione si sviluppava su un percorso pianeggiante da ripetere otto volte con numerosi traguardi volanti che aiutavano a tenere alta la media con il gruppo che procedeva sempre compatto ad eccezione di sporadici attacchi che venivano prontamente rintuzzati.

Si arrivava così all’epilogo finale dove, mentre tutti si attendevano una volata affollata, vedeva transitare sotto il traguardo solamente sedici atlete sulle quali primeggiava la campionessa italiana Rossella Callovi (G.S. Adriana Bolzano)seguita da Silvia Epis (G.S. Pedale Orceano) e Valentina Dalbon (G.S. Italo)in quanto ai duecento metri dall’arrivo la caduta di una quindicina di atlete, che vedeva convolte anche le friulane Sara Vivan (A.C. Pieris Team Isonzo) e Rossella Gobbo (G.S. Pasiano), aveva letteralmente tagliato il gruppo in due tronconi.