Con 22 atleti l'A.C. Pieris conquista il Trofeo a Polazzo di Fogliano Redipuglia

Le foto della giornata:

Giovanissimi a Polazzo: passaggio G1

G1: Vlad Morar 3° classificato
G2: Mattia Zotti all'arrivo
Atleti e genitori dell'AC Pieris
Martina Sandrin
Andrea Furlanut
Andrea Codutti, Giuseppe Vittor e Pasquale Silvestri
Riccardo Di Guglielmo
Gianmarco Veca
Matteo Percoco
Elia Pangos ed Andrea Furlanut
Il DS giovanissimi Massimo Zotti
Elia Pangos
Andrea Furlanut
Elia Pangos
Andrea Furlanut
Elia Pangos
G6 alla prova rapporti
Alex Milic
Emanuele Zaza d'Aulisio
Giuseppe Vittor
Marcello Voltolina
Elia Pangos
Luciano Codutti assieme al DS giovanissimi Alfredo Zaza D'Aulisio
Arrivo cat. G6
I Premi
Presidente dell'NCG Ronchi
Vlad Morar 3° G1
Il podio G1
Enrico Voltolina 1° class. Cat. G2
Podio G2
Podio G2
Dirigenti
Premiazioni
Premiazioni
Podio G6 con Martina Arsella 1^ classificata
Podio G6 con Martina Arsella 1^ classificata
Premio di rappresentanza all'AC Pieris
Premio di rappresentanza all'AC Pieris
Premio di rappresentanza all'AC Pieris
Foto di gruppo dell'AC Pieris
Foto di gruppo dell'AC Pieris




Domenica 4 luglio si disputava a Polazzo di Fogliano Redipuglia il Circuito del Terzo Millenio, manifestazione che vedeva ai nastri di partenza 81 giovanissimi. Non sono mancate le soddisfazioni per gli atleti in gara (con le vittorie del G2 Enrico Voltolina e tra le ragazzine G6 di Martina Ursella) e per la Societa' che conquistava il trofeo con ben 22 atleti.
Questi i risultati:
G1 - 3° Morar Vlad
- 5° Sandrin Martina
G2 - 1° Voltolina Enrico
- 8° Zotti Mattia
- 12° Zaza d'Aulisio Eleonora
- 14° Codutti Luca
G3 - 6° Gava Elia
- 7° Lucas Aleksandru
- 9° Di Guglielmo Riccardo
- 10° Veca Gianmarco
G4 - 11° Percoco Matteo
- Silvestri Pasquale (foratura)
G5 - 5° Pangos Elia
- 8° Furlanut Andrea
G6 - 5° Milic Alex
- 8° Ursella Martina (1^ ragazza)
- 10° Longo Roby
- 14° Zaza d'Aulisio Emanuele
- 16° Vittor Giuseppe
- 18° Tomizza Alberto
- 19° Codutti Andrea

Si disputava in gara unica il GP Termoidraulica Pontoni a Variano, manifestazione riservata alla categoria esordienti. La gara caratterizzata da una scarsa partecipazione (al via 51 atleti), veniva scossa a tre giri dal termine quando scattava Davide Gani (Ped. Ronchese) - uno dei più forti esordienti in ambito Triveneto; tentava di portarsi sul fuggitivo il bravo Matteo Moratti (A.C. Pieris) al quale, nel momento dell'aggancio al battistrada, intervenne un problema tecnico che lo costringeva al ritiro. Veniva così ripreso il corridore ronchese e, in contropiede, scattava Domen Gregorcic (KK Novo Mesto) che riusciva a mantenere un vantaggio di 20 secondi fino all'arrivo. Ottimi il 9° posto conquistato da Davide Cortellessa (3° nella classifica dei "primo anno" seguito da Marco Parolin) e l'11° posto conquistato da Marco Zorzin (8° nella classifica dei "secondo anno). Buon esordio di Giovanni Silvestri e Olsi Harizai, neo tesserati nelle fila dell'A.C. Pieris.

Nove giri su un percorso insidioso e l'erta finale davvero impegnativa formavano il 29° Trofeo Sant'Ermacora - Memorial Efrem Cattarino che si disputava a Santo Stefano di Buia. Alla partenza una sessantina di allievi che si sono dati battaglia lungo i temibili saliscendi friulani nonostante incombesse su di loro la temibile salita che portava a Santo Stefano: al primo giro l'evasione dal gruppo di sei temerari vivacizzava la gara; al quarto giro la fuga rientrava nei ranghi, ma era un susseguirsi di scatti e allunghi; a due giri dall'epilogo l'azione decisiva: scattavano Silvio Trabucco (Fontanafredda) e Marco Gaggia (San Vendemmiano), portando il loro vantaggio a un punto tale da far credere ad un arrivo di coppia, senonchè all'ultimo giro usciva dal gruppo Ronny Gobbo (Pasiano) e come una furia riusciva a raggiungere la testa della corsa prima della salita finale. Con il passo da grimpeur l'atleta di Pasiano riusciva a salire i millecinquecento ripidi metri finali e a presentarsi a braccia alzate sotto lo striscione d'arrivo. Dal gruppo saliva con passo deciso Luca Vivan (A.C. Pieris) che conquistava un ottimo quinto posto.